WordPress 4.9.6 e GDPR

WordPress si sta preparando per adattarsi alle nuove normative in materia di GDPR.

WordPress 4.9.6 Beta 1 è da poche ore disponibile per il test. È il primo passo per portare gli strumenti GDPR (General Data Protection Regulation) su WordPress, questa nuova versione di WordPress, oltre alle costanti correzioni di bug, si concentra fortemente sui miglioramenti della privacy.

Una delle prime modifiche è l’aggiunta di una scheda Privacy nella schermata di aggiornamento riuscita. Il messaggio informa gli utenti che i loro siti possono inviare dati a WordPress.org per aggiornamenti di plugin e temi con un link alla politica sulla privacy di WordPress.org.

Creazione e modello di pagina di politica sulla privacy

WordPress 4.9.6 include la possibilità di creare una pagina di politica sulla privacy dal back-end. Basta selezionare Impostazioni> Privacy e selezionare una pagina esistente o crearne una nuova in cui verrà visualizzata la politica.

Le pagine delle norme sulla privacy diventeranno probabilmente onnipresenti come le pagine Chi siamo grazie al GDPR, ma le informazioni visualizzate sono uniche per i singoli siti. WordPress aiuta fornendo un modello con suggerimenti su quali informazioni visualizzare.

Strumenti per l’esportazione e la rimozione di dati personali

Per rispettare il GDPR, i siti devono fornire agli utenti un modo per ottenere i loro dati personali e richiederne la rimozione. WordPress 4.9.6 non offre agli utenti un pulsante per effettuare tali richieste. Invece, la politica sulla privacy di un sito deve includere informazioni su dove inviare tali richieste.

Una volta ricevuta una richiesta di esportazione o rimozione dei dati, gli amministratori del sito o il responsabile della protezione dei dati possono accedere a Strumenti> Esporta dati personali o Strumenti> Rimuovi dati personali e inviare a tale utente una richiesta di verifica.

Quando un amministratore immette un nome utente o un indirizzo email nel campo della richiesta di invio, riceveranno un’email con un link di conferma. Una volta cliccato, il sito mostrerà una notifica di Azione confermata e l’amministratore del sito sarà stato informato e adempierà la richiesta nel più breve tempo possibile.

Ecco come appare un avviso confermato nel back-end.

Una cosa che ho notato è che, dopo che un utente ha confermato la richiesta, l’amministratore del sito non ha modo di sapere che ha confermato a meno che non visiti la pagina Esportazione dati o rimozione.

È possibile creare una nuova bolla di notifica, simile ai commenti in sospeso e agli aggiornamenti che portano gli amministratori nella posizione appropriata per le richieste confermate.

Quando WordPress termina la creazione del file zip, viene inviato un collegamento all’utente. Per motivi di sicurezza, il file verrà automaticamente cancellato dopo 72 ore.

Per testare questa funzione, ho esportato i miei dati personali da WP Tavern. L’esportazione dei miei dati è arrivata in un file zip come un file Index.html. Questo file contiene i miei commenti, meta dati dell’utente, collegamenti agli allegati e altro. I dati mi offrono l’opportunità di vedere quali sono i dati del sito e quali sarebbero eliminati se ho richiesto la rimozione completa dei dati.

Notifica e attivazione del cookie del commentatore

I cookie salvano i dati in modo che i visitatori non debbano compilare i campi Autore, URL e Email ogni volta che desiderano lasciare un commento. In 4.9.6, i visitatori verranno informati di questa memorizzazione dei dati e dovranno selezionare una casella per l’attivazione.

WordPress 4.9.6 non è la solita versione minore. Introduce una nuova interfaccia utente, opzioni e numerosi miglioramenti relativi alla privacy.
Il team di sviluppo ha l’obiettivo di rilasciare ufficialmente il 4.9.6 prima che la GDPR entri in vigore alla fine di maggio, ma queste funzionalità necessitano ore di test, specialmente su configurazioni multi-sito.

Vi incoraggio a controllare 4.9.6 su un sito di staging e passare attraverso il processo di richiesta, conferma e acquisizione dei dati dell’utente. Ora è un buon momento per sperimentare ciò che gli utenti dovranno affrontare.

Potete scaricare WordPress 4.9.6 beta 1 qui o ottenerlo utilizzando il plug-in di WordPress Beta Tester.

About the Author:

Leave A Comment