Apple, stile vintage

È un periodo abbastanza movimentato in Apple. Ultimamente si è infatti dimesso Jonathan Eve, “Chief Designer Officer” in Apple sin dal 1992. Disegnò l’estetica originale del primo iMac, iPod, iPhone e di tutti i prodotti dal ’92 in poi. Si deve proprio a lui il cambio drastico dei prodotti. Prima del suo arrivo, infatti, i prodotti Apple erano paragonabili a quelli della concorrenza. Un design “grezzo” e con troppi dettagli inutili.

Storia dell'evoluzione del logo Apple

Storia dell’evoluzione del logo Apple

Il logo di Apple, è  cambiato parecchio nel corso dei decenni. Il primo logo era assai complicato ed assomigliava più ad una miniatura nel suo significato originale. Ovvero decorazione dettagliata di un argomento con un disegno, come le miniature dei monaci.

Il secondo logo, è quello arcobaleno, con cui quasi tutti conosciamo Apple. Il concetto del logo della mela morsicata stilizzata era già stato adottato. Ma il ritorno ai colori, era intuibile già dal logo di iOS 12

Il ritorno del logo arcobaleno di Apple, tenuto dall’azienda dal 1977 al 1998, è stato intuito dal fatto che nella di Apple Park, si stanno utilizzando tazze per i caffé riportanti questo logo. Inoltre, pure il palco, dove Apple ha invitato Lady Gaga per un concerto, era decorato con questo logo colorato con 6 differenti cromie.

Sicuramente il ritorno di Apple, stile vintage, ha qualche significato particolare, anche per il designer di Apple. Infatti Johnatan Ive, che dopo 30 anni lascia l’azienda, dichiara che “questo logo è stato simbolo dell’identità di Apple per diversi anni.

Al momento non saprei cosa possa significare, un possibile ritorno allo stile passato?

Sicuramente anche questa volta, Apple stupirà il grande pubblico con qualche innovazione particolare!

Non resta che attendere il prossimo evento pubblico che dovrebbe tenersi il prossimo settembre.

Stay tuned!